Silvia_Spello (Pg)_17/04/2020


Abbracci.
Quelli che non ho potuto dare alla mia famiglia, ai miei nipoti, ai miei amici.

Abbracci.
Quelli che ho dato alle mie bambine al risveglio la mattina, lento e ricco di coccole.

Io non voglio tornare alla vita di prima, alle corse frenetiche che ti prosciugano mente e corpo. Ho vissuto questo tempo come un dono inatteso, assolutamente conscia delle difficoltà economiche e psicologiche. Ma anche grata per aver avuto la possibilità di vivere, finalmente, la mia bellissima famiglia senza fretta…

Grazie per aver colto nel mio viso il desiderio e la mancanza di una parte della mia vita, ma anche la gratitudine e serenità per avere con me tutto quello di cui ho bisogno: mio marito e le nostre adorate figlie, una casa e la salute.